Vocali su WhatsApp al +39 351 5320334

Un podcast situazionale.
Di Andrea Nepori e Lorenzo Paletti

Iscrivetevi su: Apple PodcastsSpotifyPockectCasts

18: Il podcast dove si riunisce l’Ajax quando vince

Andrea è in trasferta ad Amsterdam dove intercetta alcuni soliti noti di Ultima Fila e scopre che la squadra dell’Ajax si riunisce un po’ ovunque quando vince. Si parla di elettrodomestici che guidano le ricerche da Google, di cibo con una voce nota dei nostri jingle, e si arriva – non si sa come – al festival del potatore.

 

16: La crema catalana

Ultima puntata dal Mobile World Congress, con la crème de la crème catalana del giornalismo tecnologico. Opinioni sparse sul smartfold di Huawei, qualche sana scornata con altri podcaster (con cui ahinoi è già scoppiata la pace) e un nuovo rebus troppo facile che si è fatto subito risolvere.

 

15: Il mappamondo di Maurizio Costanzo

Prima puntata dal Mobile World Congress di Barcellona, dove Andrea riprende a spendere e spandere le donazioni degli ascoltatori di Ultima Fila. Fra aneddoti da storia della televisione e interventi dai bagni si finisce a disquisire di camere d’albergo con vista sul piazzale della Barceloneta.

 

8: Tutti alla Grolla

Mentre non si hanno altre notizie da Andrea, ancora disperso in Cina, Lorenzo ripropone il grande racconto dell’ascesa al Monte Bianco da Courmayeur: l’impavida impresa di uno sparuto gruppetto di giornalisti tech che si interrogano sul significato della Coppa dell’Amicizia, da tutti erroneamente chiamata Grolla, che tuttavia viene servita al ristorante la Grolla e non al “Coppa dell’Amicizia”. Come Andrea dalla Cina, qualcosa non torna. A meno che non abbiate una Seat Marbella. In quel caso torna tutto.

Avete qualcosa di completamente insensato da dire sulla tecnologia? Avete notizie di Andrea disperso in Cina?
Mandateci un vocale su Whatsapp al +39 351 5320334

 

6: Un apostrofo rosa fra le parole ultima e fila

Un puntata tutta al femminile con interventi che ristabiliscono il livello delle quote rosa di un podcast eccessivamente maschilista. Fra cannoli siciliani, disquisizioni filosofiche e corse in taxi, si finisce inevitabilmente a parlare di come si fa una lavatrice. Una puntata che riporta l’altra metà del cielo nell’universo ad alto tasso di testosterone dei podcast di tecnologia.